Vai ai contenuti

Menu principale:

CARLO FORIN


Testi- carlo

......Sulla RU SHA non ho nessun dubbio e porto dalla mia parte la rosa paradisiaca di Dante (la Madonna), la rosa di Apuleio e la rosa di Virgilio (lilia multa alba rosa gigli mischiati a molte rose cif. Ad indicare il rossore sacro del volto innamorato di Lavinia in fronte a Turno); sono pronto al confronto con chi non fosse d’accordo. Non ho ancora sedimentato, invece, l’archeomemoria di farfalla. Sarei grato a chi mi comunicasse la nominazione araba di farfalla: come si scrive?
Quando Dante scrisse
Non v’accorgete voi, che noi siam vermi
Nati a formar l’angelica farfalla,
che vola alla giustizia senza schermi?
Di che l’animo vostro in alto galla,
poi siete quasi entomata in difetto,
sì come verme in cui formaziòn falla? Purgatorio X, 124-129
L’archeomemoria può rivelare il verme come U ER ME cammino del ME dal Cielo, che già prevede un ritorno al Cielo di chi sarà farfalla.
Sollecito la compartecipazione di altri allo sviluppo dell’archeomemoria.

(indietro)


Torna ai contenuti | Torna al menu